La Crisi Ha Premiato Le Piccole Imprese Piu’ Innovative

La Crisi Ha Premiato Le Piccole Imprese Piu’ Innovative

Nel periodo 2003-2013 il numero di brevetti e marchi depositati ogni 100.000 abitanti in Lazio, Lombardia e Piemonte è diminuito rispettivamente del 40% per le prime due e del 35% per la terza. Diversamente, lo stesso parametro è aumentato del 130% per l’Emilia-R., del 155% per il Friuli-V.G., del 215% per il Trentino-A.A. e del 248% per le Marche. Sono queste, infatti, le regioni italiane con il maggior numero di start-up innovative rispetto al totale delle società di capitale, valore che raggiunge il 72% in Trentino-Alto Adige. Questi dati riflettono il fatto che gli investimenti nell’innovazione sono spinti anche (e soprattutto) dalle piccole-medie imprese, rispetto alle grandi industrie da sempre presenti in regioni come Piemonte e Lombardia. Quest’ultima, in ogni caso, rimane la regione “più innovativa” sia in termini assoluti che relativi.