Proprietà Intellettuale

Con l’espressione Proprietà Intellettuale s’intende un insieme di diritti sia di carattere personale che patrimoniale, che sono indispensabili non solo per proteggere, ma anche per valorizzare i frutti della creatività e dell’ingegno umano.

Con l’espressione Proprietà Intellettuale (PI) s’intende un insieme di diritti sia di carattere personale che patrimoniale, che sono indispensabili non solo per proteggere, ma anche per valorizzare i frutti della creatività e dell’ingegno umano, siano essi in campo scientifico, industriale o artistico. La Proprietà Intellettuale si suddivide in due grandi aree: la Proprietà Industriale ed il diritto d’autore. La proprietà Industriale fa riferimento principalmente ai segni distintivi (marchi, indicazioni geografiche, denominazioni d’origine, insegne, ecc.) ai brevetti, ai modelli di utilità, ai design, alle topografie dei prodotti a semiconduttori, ed alle nuove varietà vegetali. Diversamente, il diritto d’autore si occupa della protezione delle opere d’ingegno creativo, appartenenti all’ambito delle arti e della cultura (ad es.: arti letterarie, figurative, cinematografia, teatro, musica ecc.) nonché, più recentemente, anche del software.

Professionisti specializzati

Esistono dei consulenti specializzati in Proprietà Industriale. Si tratta di professionisti del settore con un alto grado di conoscenze specialistiche in grado di sviluppare e gestire in modo strategico beni aziendali quali marchi, brevetti, design ecc., sempre più fondamentali per il successo nel mercato globale. In Italia la professione del Consulente in Proprietà Industriale è disciplinata da un Ordine professionale: l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale. Attualmente, per diventare un Consulente iscritto all’Ordine, occorre essere in possesso di un titolo universitario, aver compiuto un periodo di tirocinio (di due anni oppure 18 mesi se si sono seguiti dei corsi ad hoc), ed avere superato un esame di abilitazione. L’ordine dei consulenti in proprietà industriale si suddivide in due sezioni: sezione brevetti riservata ai consulenti in brevetti e sezione marchi riservata ai consulenti in marchi. Un consulente in brevetti è solitamente un laureato in materie tecnico-scientifiche (ad esempio ingegneria, chimica, fisica), mentre un consulente in marchi è invece solitamente un laureato in materie giuridiche.

Hai bisogno di una consulenza? Chiedi a un nostro espertoContattalo ora