G3/14, L’ufficio Brevetti Europeo Specifica In Quali Casi Obiezioni Di Chiarezza Possono Essere Sollevate In Sede Di Opposizione

G3/14, L’ufficio Brevetti Europeo Specifica In Quali Casi Obiezioni Di Chiarezza Possono Essere Sollevate In Sede Di Opposizione

L’Enlarged Board of Appeal dello European Patent Office (EPO) ha fornito una serie di linee guida sulla delicata questione relativa alla mancanza di chiarezza in caso di rivendicazioni emendate durante una procedura di opposizione. Nella decisione G3/14 del 24 Marzo 2015, vengono elencati i casi in cui un’obiezione che si basa sulla sopracitata mancanza di chiarezza possa essere sollevata o meno in sede di opposizione. A titolo di esempio, è stato chiarito che l’unione di due rivendicazioni (una indipendente ed una dipendente) non è un emendamento suscettibile di un simile attacco, mentre è possibile sollevare obiezioni di chiarezza qualora vengano introdotte caratteristiche basate sul testo della descrizione Risulta evidente come con tale decisione, l’EPO abbia voluto rafforzare il principio secondo cui la chiarezza delle rivendicazioni è un requisito fondamentale per la concessione di un brevetto, e quindi da valutare scrupolosamente già in sede d’esame.