La Conquista Dei Cieli Condotta A Suon Di Brevetti.

La Conquista Dei Cieli Condotta A Suon Di Brevetti.

Mentre Amazon, DHL e anche Google si stanno preparando a lanciare i loro servizi di consegna a domicilio via aria, la sfida per lo sviluppo di tecnologie relative al settore dei droni continua sul fronte della proprietà intellettuale. Pochi giorni fa, lo US Patent and Trademarks Office ha approvato una domanda di brevetto (US 9, 045,218) della Boeing per un drone autonomo capace di essere “ricaricato” senza atterrare. In particolare, il brevetto riguarda un drone alimentato a batteria ed equipaggiato con un cavo retrattile, attraverso il quale il velivolo può essere collegato una moltitudine di diverse stazioni per la ricarica. In aggiunta, il 9 giugno 2015 lo USPTO ha concesso a Google un brevetto intitolato “Approvvigionamento di servizi medici di emergenza utilizzando veicoli aerei senza pilota”. I dispositivi ivi descritti (US 9,051,043) sono attrezzati per fornire supporto medico in un gran numero di situazioni differenti. Per esempio, tali droni possono portare acqua, kit di primo soccorso o defibrillatori a persone intrappolate in luoghi impervi.Tuttavia, le norme statunitensi per l’utilizzo di droni rimangono molto restrittive, rendendo -almeno per ora- sconveniente l’utilizzo di droni per lo sfruttamento commerciale su larga scala.