BREVETTO UNITARIO EUROPEO – Istituzione posticipata al 2018

BREVETTO UNITARIO EUROPEO – Istituzione posticipata al 2018

Lo slittamento è dovuto alla mancata ratifica dell’accordo UPC (Unified Patent Court – Tribunale unificato dei Brevetti) da parte della Germania, ratifica indispensabile (assieme a quella ancora mancante, ma in fase di attuazione, del Regno Unito) per l’entrata in vigore del brevetto unitario.
In seguito ad un reclamo presso la Corte costituzionale tedesca, in cui si sostiene che l’accordo UPC è in contrasto con la legge tedesca, infatti, il Presidente federale della Germania, Frank-Walter Steinmeier, ha deciso di rinviare il procedimento di approvazione dell’accordo UPC fino alla valutazione finale della Corte.
A causa di questa recente evoluzione dei fatti, il 27 giugno 2017 un annuncio di Alexander Ramsay, Presidente del Comitato preparatorio UPC, ha ufficializzato il rinvio del brevetto unitario europeo al 2018, ipotizzando tuttavia la partenza di un periodo di applicazione provvisoria nell’autunno 2017.

Hai bisogno di una consulenza? Chiedi a un nostro espertoContattalo ora